Formazione familiare

 

La Scuola per Genitori

 

Chi ha ideato questa scuola ritiene che essa può essere già utile se diventa “uno spazio e un tempo per se stessi”

 

Corsi Scuola genitori 2016 

Dal 2 febbraio - Cesarolo (PN) - Con il figlio adolescente
Dal 6 febbraio - IRIPES - Crescere con i figli
Dal 4 aprile - IRIPES - Educazione affettivo-sessuale
Set/ott - IRIPES - L'accompagnamento scolastico
Ott/nov - Cormons (GO) - Avvio biennio
Ott/nov - Gorizia - Avvio biennio

La Scuola per Genitori

Prendersi cura di sé per prendersi cura dei figli

 

Questa scuola risponde all’esigenza, avvertita da molti genitori, di aumentare il benessere con sé e con gli altri e di migliorare la qualità dell’educazione in famiglia.

Più che a fornire ricette educative, essa tende a valorizzare le esperienze dei partecipanti. Per questo propone un itinerario stimolante, che favorisce la consapevolezza di sé e il confronto fra stili diversi d’intervento educativo.

L’itinerario è stato ideato per giovani coppie, per papà e mamme di ogni età, per educatori e giovani che guardano alla famiglia come luogo di crescita personale e sociale.

Dopo due decenni di attuazione con migliaia di partecipanti, l’esperienza sembra avere apportato effetti positivi, quali la riduzione dell’ansia e l’aumento dell’autostima, il miglioramento nella capacità di dialogo e nell’efficacia educativa.

Il termine scuola si inserisce in una visione di fondo secondo cui l’educazione si estende all’intero arco della vita ed è frutto di un ambiente di relazioni in continuo divenire.

La scuola si sviluppa in due bienni. Un’estensione così ampia deriva da una scelta qualificante: favorire processi di mi-glioramento, non solo sul piano delle conoscenze ma anche negli atteggiamenti interiori e nelle relazioni con gli altri, esige un lavoro articolato e prolungato nel tempo.

Il percorso include otto cicli formativi. Ciascuno di essi, inserito all’interno di un semestre, prevede sei incontri a cadenza settimanale.

Chi partecipa all’esperienza non è obbligato a frequentare l’intero percorso. L’iscrizione viene rinnovata ad ogni ciclo, avendo ciascuno carattere unitario e autonomo.

Lo stile di conduzione è caratterizzato da un linguaggio facile e concreto, da uno scambio comunicativo continuo all’interno del gruppo, da una visione serena e incoraggiante dell’educazione.

Percorso formativo

Percorso formativo in 8 cicli di 6 incontri ciascuno:

Biennio di base: CONOSCERE PER EDUCARE
  1. ciclo Prendersi cura dei figli prendendosi cura di sé
  2. ciclo Conoscersi per educare
  3. ciclo La comunicazione nella coppia
  4. ciclo Famiglia ed educazione
Biennio di approfondimento: SAPER EDUCARE
  1. ciclo La comunicazione in famiglia
  2. ciclo Come educare
  3. ciclo Con il figlio che studia
  4. ciclo L’educazione affettivo-sessuale

Cicli aggiuntivi o alternativi a quelli del biennio di approfondimento;

  • Educare all’autostima
  • Sentimenti e comunicazione
  • Comunicare con gli adolescenti

La Scuola per Genitori: Sedi Corsi

I corsi per genitori: alcune locandine

Riportiamo alcuni esempi dei corsi effettuati negli ultimi anni:

2006 2006 2007 2007 2007 2008 2008 2008 2008 2009 2010 2010 2010 2010 2011 2011 2012 2012 2012 2012 2013 2015 2016 2016

La Scuola per Genitori: alcune immagini

Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori Scuola genitori

La Scuola per Genitori: alcune testimonianze

Giorgio Tònolo entra nella vita di Remanzacco nel 1996 quando un gruppo di genitori spinge l'amministrazione comunale ad organizzare una Scuola Genitori. Ma come hanno fatto? Semplice: i genitori sono andati a fare gli amministratori comunali. Dalla prima serata, che coinvolgeva 48 persone, giungeremo presto al centesimo incontro.
Grazie per quel valore aggiunto che nessun compenso può ricambiare: la passione educativa, lo spirito di servizio, l'empatia con i genitori. Grazie per aver proposto un modo nuovo di essere credente, che si fa compagno degli altri senza per questo tentennare. Grazie per aver strutturato la scuola in modo laico, permettendo così anche alle amministrazioni pubbliche di diffondere cultura educativa con questo stile.

Comune di Remanzacco (UD)

Quando mi è stata proposta l'esperienza di Scuola per genitori, avendo io la personale convinzione che gli psicologi servono a poco, sono rimasto alquanto perplesso. Ho provato, comunque, e debbo dire che ho trovato quello che cercavo. Oggi mi sento di ringraziare lo psicologo e gli psicologi.

San Daniele del Friuli (UD)

Abbiamo scoperto che, per instaurare e mantenere relazioni, non è importante solo saper ascoltare l'altro con cordialità e interesse, ma è anche importante farsi conoscere, rivelare i propri sentimenti, confrontarsi, partecipare emotivamente.

Cervignano (UD)

Sono contento di aver scoperto che mio figlio mi da tante occasioni di sbagliare. Ho imparato il senso del recuperare.

Cisterna di Coseano (UD)

Ho smussato certi spigoli, comprendendo delle cose che avevo dimenticato. Da quando avevo 15 anni non chiedevo mai. Questa sera nella discussione con mio figlio "ho capito" che voleva solo un abbraccio.

Flaibano (UD)

Ho ancora vivo nel cuore il calore e l'affetto che ho percepito nell'incontro del 23 settembre: con le tante persone convenute, le loro testimonianze di esperienza vissuta durante i corsi e nella vita di ogni giorno, la loro riconoscenza e gratitudine per quanto ricevuto.

Villa del Conte (PD)

La Scuola permanente per genitori di Trevignano è nata nel 1990, con due cicli di insegnamento all'anno. Si è radicata in un programma stabile che, con il patrocinio del Comune e con l'organizzazione del Comitato della Biblioteca, ha reso per molte persone questi incontri una necessità, un punto nodale del proprio cammino personale. L'ultimo corso conta 40 iscritti e richieste ancora superiori, a riprova della validità della scuola e della solidità dei valori e del riconoscimento, naturale anche per ogni nuovo iscritto, di quel calore, di quella umanità che rendono ogni appuntamento un momento in cui non si fa solo scienza, né solo esperienza, ma si "vive" profondamente ciò che viene proposto.
Come educatori, come genitori, come coniugi siamo grati a don Tònolo di ciò che ci ha insegnato con le sue parole, ma anche con i suoi modi e con la sua disponibilità, pronto a guidarci alle risposte piuttosto che a fornircele come dogmi e lasciandoci solo un grande nodo irrisolto: riuscire a spiegare ai nostri figli perché siamo così orgogliosi, nella Scuola per Genitori, di essere ormai per la terza volta dei ripetenti.

Comune di Trevignano (TV)

Noi partecipanti abbiamo trovato in queste scuole una guida che ci sapeva mostrare percorsi impensabili. Quante volte ho trovato l'attrezzatura necessaria e la forza per continuare il cammino! Quanto ho ricevuto è vivo nel mio cuore e talvolta mi sorprende.

Pordenone

Prima con i figli intervenivo subito, di getto. Ora per prima cosa mi fermo a riflettere e cerco di capire.

Porcia (PN)

A mio figlio che tornava da scuola, chiedevo sempre: «Come hai fatto oggi?». Ora gli chiedo: «Come stai?».

Pasiano (PN)

Prima provavo una certa rabbia quando mi dicevano che dovevo capire gli altri. Ora è una gioia capirli.

Porcia (PN)

Pensiamo spesso alla giornata di gioia e di pace che abbiamo vissuto insieme il 23 settembre. Il modo in cui tutto è stato preparato con cura, la disponibilità delle persone al servizio, i sorrisi, il desiderio di accogliere ciascuna persona, sono rimasti impressi nei nostri cuori. Abbiamo percepito un'umiltà profonda, un affetto sincero, dove tutti erano parte di questa grande famiglia. Grazie di cuore e ci auguriamo che l'esperienza possa ripetersi.

Pordenone